La mela Made in Italy cresce del 7,3%

Il mercato della mela in Italia risulta essere più che positivo Assomela, realta’ che raggruppa l’80% dei produttori, ha diffuso i dati relativi al mercato della mela italiana. Le giacenze di mele in Italia al primo marzo risultano superiori dello 0,68% rispetto al 2009. Al primo gennaio 2010 le giacenze erano superiori del 4%, pertanto in Assomela definiscono il momento come caratterizzato da “trend di vendite molto positivo”. Le vendite nel mese di febbraio sono state di a 225.432 tonnellate (contro le 210.083 del febbraio 2009, pari quindi ad un + 7,3%).

Dall’inizio della campagna di commercializzazione le vendite totali sono state complessivamente 1.170.801 ton., contro le 1.088.911 della stagione precedente, confermando l?andamento del mese precedente (+7,5%). Le vendite per la Golden Delicious sono state elevate con un trend ancora in crescita rispetto al mese precedente.

Per tale varieta’ nel mese di febbraio 2010 si sono vendute in Italia 87.685 tonnellate, con un +10% rispetto al 2009. In totale a livello nazionale le vendite di Golden Delicious da inizio stagione al 31 gennaio 2010 sono state di 406.861 ton., con un incremento dell?8% sul 2009. Le giacenze di Golden Delicious al 01 marzo 2010 in Italia sono inferiori del 5,8% rispetto al 31 gennaio 2009. Le vendite della varieta’ Gala nel mese di febbraio 2010 sono state di 31.600 ton., superiori del 11% rispetto al mese di febbraio2009. Il volume totale di mele Gala vendute da inizio commercializzazione e’ stato di 269.762 ton., con un incremento del 16% rispetto alla stagione precedente. La varieta’ Granny Smith ha avuto un importante ritmo di vendita nel mese di febbraio ed al 01 marzo le giacenze, pari a 37.782 ton.) sono perfettamente allineate con lo stesso momento del 2009, compensando in toto l’incremento produttivo autunnale.

Anche la varieta’ Fuji, per la quale l’aumento di produzione tra 2009 e 2008 era stato consistente (138.304 ton. contro 123.699 ton.), ha marcato un significativo ritmo di vendita, con giacenze oggi solo poco superiori tra le due stagioni di commercializzazione (60.831 ton. contro 57.133).

Si confermano anche nuovi segnali incoraggianti in altri paesi, (Spagna, Russia, Nord Africa) dove si sono concretizzati ulteriori spazi di collocazione per il prodotto italiano. Le informazioni provenienti dai paesi produttori dell’Emisfero Sud attestano per ora volumi di importazione in Europa minori rispetto al 2009 ed e’ confermato anche il ritardo di circa 10 giorni nella raccolta in Cile, Nuova Zelanda ed Argentina. Assomela e’ il Consorzio delle Organizzazioni di Produttori di mele italiani che rappresenta l’80% della produzione melicola nazionale, a cui si associano le Op Vog (Marlene), Vip e Vog Products della Provincia di Bolzano, Melinda e “la Trentina” della Provincia di Trento, Coz e Nord Est della Regione Veneto, Melapiu’ della Regione Emilia Romagna, Rivoira e Lagnasco della Regione Piemonte e Melavi’ della Regione Lombardia.

Lascia un commento

Archiviato in 1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...