Mediterraneans 2011

150 anni di storia Italiana

“Il 17 marzo insieme con Ciao Italia, Ifse e Mediterraneans aprirò

un corso di cucina storica in Arabia Saudita”


di Emanule Esposito presidente Ciao Italia in Arabia Saudita e Medio Oriente, chef  e direttore di Mediterraneans

17 marzo 1861, il Re Vittorio Emanuele II sancisce in questo giorno l’Unione definitiva dell’Italia.

Quest’anno sono 150 anni esatti dal quel giorno, ma la mia domanda che mi faccio spesso, “noi italiani siamo d’avvero uniti?”


L’Italia non ha una cucina unica e questo non è male tanto che anche per questo siamo apprezzati di più nel mondo, ma quello che ci manca è una strategia comune nel difendere e promuovere la nostra cucina regionale.

E’ un difetto di abbiamo noi italiani e che dobbiamo rapidamente superare. Anche per questo ho accettato l’invito di Ciao Italia a festeggiare il 17 marzo 2011 l’Happy birthday, e sono felice che molti ristoratori hanno accolto l’appello di Bartolo Ciccardini.


Voglio avanzare una proposta concreta.

Nell’anno dei festeggiamenti sarebbe bello costituire un unico grande gruppo di promozione dove tutte le associazioni, enti e consorzi vari possono coinvolgere, le migliaia di associazioni, Ice, Enit, BuonItalia, Ministero Politiche Agricole, Ministero Sviluppo Economico etc.. quante risorse di uomini ed economici bruciamo ogni anno senza arrivare a nessuna conclusione.

I nostri prodotti all’estero sono i più imitati, non c’è una sola legge in materia che difende il prodotto italiano alimentare con serietà.


Tante volte, trovandomi in giro per il mondo, anche per il lavoro di importazione in Arabia Saudita, mi sono chiesto come è possibile che i prodotti Cinesi entrano nel mercato italiano senza difficoltà e i nostri prodotti fanno fatica ad entrare in alcuni Paesi, pensiamo al Parmigiano-Reggiano, in Russia trova difficolta’ per una serie di problemi burocratici, mentre in Italia non abbiamo una regolamentazione seria sui prodotti di importazione, sara’ perchè la Cina e’ una potenza economica di grande valore, sarà perche’ i prodotti cinesi costano di meno, il fatto vero, e lo voglio dire apertametne, è che noi Italiani non sappiamo fare squadra, litighiamo per la nazionale, liticghiamo per le riforme, litighiamo per Ruby ma non litighiamo abbastanza per la difesa del prodotto alimentare Italiano.


La mia proposta è semplice ed impegnativa. Festeggiare alla grande questi 150 anni, boicottando i prodotti Cinesi e cominciando a costruire un grande Consorzio alimentare in difesa seriamente del prodotto italiano.

Personalmente nel ristorante Il Villaggio ho intrapreso una sfida 5 anni fa, usare solo prodotti Made in Italy e ci sto riuscendo, i clienti stanno apprezzando la scelta e incominciano a vedere la differenza tra un serio e verace Ristorante italiano e uno che ha solo l’insegna.


Difendiamo la nostra storia prima che qualcuno la porti via come già sta succedendo.


La mia proposta concreta è questa: il 17 marzo 2011 insieme con Ciao Italia, Ifse e Mediterraneans aprirò un corso di cucina storica, voglio che la gente incominci a capire la filosofia e la cultura gastronomica italiana prima di imparare a cucinare un buon spaghetto al pomodoro e basilico.

 

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...