“Solidale italiano”, i prodotti delle carceri arrivano nei supermercati

La linea commerciale di Ctm-AltoMercato nasce con l’obiettivo di creare un’economia più giusta sostenendo le piccole realtà impegnate in progetti di riscatto sociale e sviluppo locale

Roma – Sbarca sul mercato “Solidale italiano”, un paniere ricco composto da prodotti alimentari del Nord, Centro e Sud Italia provenienti dai penitenziari italiani. A proporre la novità commerciale è Ctm-AltroMercato. L’offerta gastronomica comprende biscotti del carcere di Verbania, paste di mandorle del penitenziario di Siracusa, panettoni, colombe e prodotti dal forno di Terni, olio, vino, pasta, pomodori e legumi coltivati nelle terre confiscate alla mafia.

I prodotti – si legge in una nota – sono realizzati in Italia nel pieno rispetto dei criteri di solidarietà, cooperazione, sviluppo e inclusione sociale. L’obiettivo del progetto è di costruire un’economia più giusta insieme alle piccole realtà impegnate in progetti di riscatto sociale e sviluppo locale dando una particolare attenzione ai prodotti dell’economia carceraria e alle produzioni realizzate sulle terre confiscate alle mafie.

La linea “Solidale italiano” è spiegato nel dettaglio – offre tipologie di prodotti gastronomici, che consentono di portare in tavola un pranzo completo, dall’antipasto al dolce grazie al lavoro di cooperative come l “Arcolaio” di Siracusa che produce dolcetti a base di pasta di mandorle, la “Pietra di scarto” di Cerignola che produce olive.

 

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...