L’alta cucina sull’Alta Velocità, il nuovo stile del pranzo Italy a bordo treno

 
NTV rivoluziona lo stile del pranzo a bordo treno e sceglie l’eccellenza gastronomica di Eataly, la società di Oscar Farinetti, per garantire ai propri passeggeri un viaggio tra la qualità e la varietà dei sapori regionali: un calibrato light lunch a “chilometro zero” (filiera corta), mentre il treno macina centinaia di chilometri a 300 all’ora, che permette di assaporare, per esempio, un polpo patate e olive, un pestato di carciofi o bocconcini di pollo alla cacciatora.

Due le novità a bordo di Italo.
La prima, è che il servizio è al proprio posto. Si mangia comodamente seduti in poltrona, senza dover abbandonare i propri bagagli e senza il fastidio di doversi spostare.
La seconda novità è ancora più sorprendente: non c’è cucina, non c’è carrozza ristorante ma c’è comunque alta qualità, massima garanzia di igiene, prodotti italiani, genuini e di stagione e menù a prezzi competitivi.

Le ragioni di una scelta “slow” per un treno “fast”

L’alta velocità accorcia le distanze e i tempi del viaggio. Ntv pensa che i nuovi orari ristretti siano poco compatibili con la ristorazione tradizionale.

Scartata la soluzione di vassoi preconfezionati caricati sul treno (i prodotti, sia pure cucinati a terra, hanno una vita troppo breve), NTV non ha rinunciato all’idea di offrire un pranzo di grande qualità.

E ha fatto una scommessa: a bordo di Italo si può mangiare bene. Anche se lo chef resta a terra. Con un vantaggio aggiuntivo: non c’è manipolazione diretta del cibo da parte del personale. E così si può dare “scacco matto” a quelle indagini di mercato che bocciano sistematicamente la qualità di spuntini e pranzi di massa nei mezzi di trasporto.
Qualità alla portata di tutti, ecco perché Eataly.

Di qui la scelta di Eataly come partner NTV, una società che alla ristorazione dei grandi numeri abbina grande qualità, innovazione, accessibilità di prezzo, varietà, filiera corta e menù bilanciati dal punto di vista nutrizionale.
Il marchio riunisce attorno a sé una pleiade di piccole aziende di qualità che coltivano in modo sostenibile. La catena distributiva è ridotta all’osso e il rapporto diretto produttore-distributore finale permette prezzi molto convenienti.
Le eccellenze enogastronomiche dell’Italia sono selezionate dall’esperta regia di Slow Food per Eataly, e premiano l’artigianalità, la tradizione, la stagionalità, il saper fare di famiglia, la regionalità: riprendono, insomma, su scala più ampia e moderna l’antica tradizione conserviera tipica delle famiglie contadine.

In vitro veritas: sapori autentici in barattolo
Come coniugare però la qualità dei sapori di una volta con il rigore dell’igiene, la praticità del pasto, la facilità del trasporto, la biodegradabilità dei materiali e la garanzia della conservazione dei prodotti? Eataly ricorre ancora al sapere dei nonni e studia con NTV una nuova soluzione: conservazione in un packaging innovativo.

La antiche tecniche termiche di conservazione mantengono integre per molto tempo le proprietà degli alimenti, senza l’ausilio di aromi di sintesi o additivi. Il vetro poi, materiale altamente riciclabile e igienico, conserva al meglio le caratteristiche organolettiche e fisiche dei prodotti già cucinati, racchiusi nei barattoli e proposti a bordo treno.

Una confezione pratica, ordinata e divertente, Italobox, realizzata con materiali ecosostenibili e riciclabili, ispirata al famoso “bento” le scatole porta pranzo diffuse in Giappone, contiene tutto il necessario (menù, posate, tovaglioli e bevande) per un pasto relax al proprio posto. L’hostess è disponibile a scaldare il vasetto, se il proprio gusto lo richiede, e poi ci si abbandona all’antico sapore dei nostri nonni: insomma, un viaggio nel viaggio alla scoperta di ogni prodotto. Con il vantaggio che tutto quello che non si consuma si può comodamente portare con sé: basta riavvitare il tappo del barattolo.
“Girotondo” di menù, su Italo con Eataly pasti mai banali
Eataly ha studiato tre menù per NTV: Tagliere, Orto e Gustoso, per accontentare varie tipologie di viaggiatori e palati sempre più esigenti. Ogni due settimane i menù vengono completamente rinnovati. E le derrate sono rigorosamente di stagione, con sapori freschi e leggeri nei mesi più caldi, più decisi e “sostanziosi” in quelli più freddi. Un polpo con patate e olive accompagnato da un pestato di pomodori freschi e secchi può essere l’ideale durante un viaggio “estivo”, mentre una zuppa di ceci ed erbette potrebbe riscaldare i viaggi di dicembre.
Nessun additivo di sintesi, agenti chimici o conservanti sono utilizzati per la produzione, e le ricette, all’insegna delle tradizioni e della naturalezza, rimangono quelle originali, anche se diverse da produttore in produttore. E dal momento che la qualità si percepisce ancora di più se è consapevole,

Eataly racconta anche la storia e i valori che cementano i suoi produttori con una comunità che del buon gusto e del buon cibo ha fatto una filosofia di vita.
I tre menù

Il Tagliere

Un menù fresco, veloce, per quei viaggiatori che desiderano fare uno spuntino con i formaggi ricercati e selezionati tra il meglio della produzione casearia italiana; i salumi che raccontano l’eccellenza della norcineria italiana e un frutto, che in questo menù può essere una purea 100% naturale.

L’Orto

Pensato per i vegetariani, ma anche per chi ama la verdura. L’Italobox Orto, saporito e leggero, offre un piatto principale a base di verdura, prodotto dalla famiglia Ursini; una crema di formaggio in accompagnamento al pasto, da gustare con le lingue di pane e i rubatà di Mario Fongo. Infine, la pasticceria secca di Golosi di Salute per uno sfizio di fine pasto.

Il Gustoso

La proposta gustosa è ricca, saporita, divertente e raccoglie quelle ricette regionali che raccontano la tradizione culinaria italiana: un piatto proveniente dalla Dispensa di Amerigo, un pestato di verdure in accompagnamento di Ursini e il dolce al cucchiaio, anch’esso cucinato secondo ricette antiche dall’Azienda Agricola Prunotto, pura tradizione piemontese.

Così funziona il servizio
Tutti i viaggiatori possono pranzare a bordo di Italo, il servizio infatti è disponibile su tutto il treno al mattino tra le 12,00 e le 14,30 e alla sera tra le 19,00 e le 21,30. Il rapporto qualità prezzi dei menù proposti è altamente competitivo.
Si può prenotare, usufruendo di uno sconto sul costo del pranzo, oppure acquistare il pasto direttamente a bordo dalle hostess. Attraverso speciali trolley, studiati per minimizzare l’impatto sul treno in termini di rumorosità e ingombro, gli Italobox vengono distribuiti ai viaggiatori.

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...