Fare squadra.

Sin dagli inizi della mia carriera mi hanno insegnato che lavorare in cucina e’ un lavoro di squadra, con tempo e con l’esperienza maturata in diverse tipologie di ristorazione ho capito a pieno questo lavoro, e non ci può essere un lavoro di cucina se non si lavora in modo sinergico e programmatico, io ho bisogno del lavapiatti come del cameriere e viceversa, certo c’e’ come in F1 il pilota, ma il pilota senza i meccanici, pur bravo che sia fa ben poca strada.
Purtroppo c’e da segnalare un fatto strano, la nostra categoria, intendo tutti i colleghi della ristorazione in generale, siamo divisi, non c’e’ lo stesso gioco di squadra che mettiamo in patria ogni giorni nelle nostre  cucine, e’ una domanda che mi faccio assiduamente almeno una volta a settimana, perché?
Non ho trovato ancora ad oggi il vero motivo di questa nostra divisione interna, c’e’ ed evidente basti vedere il numero delle associazioni, più o meno importanti, non c’e’ una sola associazione che lavora in collaborazione con un’altra e pure ogni giorno noi lo facciamo, perché all’esterno diamo l’impressione di essere divisi?
Recentemente abbiamo notato un certo interesse da parte di qualche parlamentare e associazione per creare una sorta di targa per i ristoranti nel mondo, alcuni hanno creato un certificato per il cuochi Italiani e non solo che so sono distinti in difesa della nostra cucina nel mondo, iniziative che non discuto nel merito se sono valide o no, tra l’altro in una iniziativa sono stato anche nominato, non voglio prendere le distanze per questo, quello che mi erme dire ben vengono iniziative del genere, ma che si facciano in collaborazione con tutti, perché ci deve essere questo modo di lavorare in solitudine come se dobbiamo difendere un ideale, la cucina Italiana e’ patrimonio di tutti e tutti abbiamo l’obbligo prima morale e culturale e poi professionale di difenderla in tutti i modo possibili e in tutte le sedi.
Questo modo di fare, da prime donne mi fa pensare molto, la storia ci ha insegnato e continua a farlo, che quando siamo uniti otteniamo di più, allora io ancora una volta e per l’ennesima volta invito tutti i colleghi, associazioni, enti, ministeri coinvolti, cuochi stellati di creare un unico e grande gruppo di LAVORO per la creazione di un grande menu di gala, dove ogni uno ha il suo ruolo e le sue responsabilità, dove in modo collegiale una volta all’anno ci si possa riunire e fare un unico grande programma di eventi e promozione in modo unitario, dove sia una sola voce ad uscire, e non che ci sia una marea di iniziative che confondono le idee e non portano a nessuna parte.
Ci sono Iniziative a livello mondiale che alcune associazioni Italiane e non, fanno ogni anno che sono lodevoli e certamente vanno aiutate, come ce ne sono altre, scusatemi, irrilevanti e sprecone.
Un sola regia, che abbia non solo il compito di fare promozione e valorizzazione sia della cucina che dei nostri prodotti ma che abbia come principio la difesa di tutta la categoria, la formazione dei cuochi del domani, all’interno delle nostre scuole Italiane come nel resto del mondo, la creazione di un grande gruppo di distribuzione dei nostri prodotti, attraverso i canali ristorativi che abbiamo in giro per il mondo.
Un gruppo che si impegna anche a fare proposte di legge in difesa della nostra  categoria,  la creazione di un ramo parallelo per l’agricoltura, ci sono terreni abbandonati in Italia dove il Ministero delle Politiche agricole possa investire e creare posti di lavoro e abbassare i costi assurdi dei nostri prodotti alimentari, invece di importarli, noi abbiamo l’obbligo  di contribuire alla crescita di questo nostro Paese, e si pensa solo un momento un solo gruppo in collaborazione con consorzi altri enti, creiamo un macchina da guerra che non può essere distrutta, abbiamo le capacita’ professionali mettiamole in campo, e’ una sfida io sono convinto che ne traiamo vantaggio, usciamo dalle roccaforti, apriamoci al confronto.

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...